sabato 14 novembre 2009

La Prima Linea

Belli e dannati

Arriva nei cinema il film che racconta la storia del gruppo terrorista Prima linea e subito scoppiano le polemiche. Quando si toccano questi temi la preoccupazione è sempre la stessa: quella di fare, senza volerlo, della figura del terrorista un modello da imitare, anche se negativo. Capita di frequente al cinema, dove ad alimentare il fascino del Male, basta poco: uno sguardo, il volto seducente di chi recita, la scelta di una musica. Questa volta si dice che il pericolo è maggiore perché sono stati scelti come protagonisti due attori giovani, belli e di successo come Riccardo Scamarcio e Giovanna Mezzogiorno. E' un altro discorso ma questa polemica mi ha fatto pensare che quelli degli anni '70 si credevano tutti più belli, più fighi degli altri, dei loro padri, dei loro fratelli maggiori, dei loro insegnanti. E' una mia impressione e non pretendo di avere ragione. Ma chi in qualche modo ha vissuto da protagonista quel periodo, non necessariamente nella politica, poteva essere anche nel campo della musica, alla fine si sentiva di avere una marcia in più. C'era in quello che facevamo un compiacimento estetico, molto forte. O forse semplicemente eravamo più giovani.

2 commenti:

magar ha detto...

Sono abbastanza d'accordo con te.
La componente gioventù è importante, e ripensare a quel periodo è ripensare ai nostri anni più belli.
Però sono convinto che non era solo quello, c'era molto altro.
Avevamo la consapevolezza di poter cambiare le cose, o almeno di poterci provare; parlavamo di politica e ci confrontavamo, scoprivamo una letteratura meno tradizionale, ascoltavamo musica nuova (adesso la chiamoano Progressive), insomma ci mettevamo in gioco.
Come tutti i giovani avevamo sogni e illusioni. E avevamo i nostri miti e i nostri eroi, che non erano ne veline, ne concorrenti di reality vari...
Non rimpiango nulla di quegli anni, e non li cambierei certo con il presente.
Ciao

ubik_57 ha detto...

grazie e complimenti al tuo blog, merita una segnalazione agli amici!