venerdì 23 giugno 2017

La Strage di Brescia

La Corte di Cassazione ha confermato le condanne all'ergastolo per i neofascisti Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte, accusati per la strage di piazza della Loggia avvenuta a Brescia il 28 maggio 1974.

"È una vittoria di una città che testardamente ha voluto la verità processuale che non era scontato arrivasse - così, il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, ha commentato la sentenza della Cassazione - la sentenza disvela in maniera chiara la matrice politica di quella strage e mette un punto fermo sulla verità storica che era ampiamente acquisita ma che oggi si consolida. Devo dire grazie alla magistratura che ha svolto una funzione inquirente e giudicante dimostrando grande coraggio. Seppur tardivamente le istituzioni hanno vinto la partita".

martedì 25 aprile 2017

Charles Aznavour - Morir d'amore (Mourir d'aimer, 1971)



Il testo della canzone è stato ispirato dalla storia di Gabrielle Russier, che si suicidò nel 1969 mentre era in attesa del verdetto del processo a suo carico per corruzione di minore.

sabato 22 aprile 2017

The Blues Brothers ... 1978
















Nel 1978 gli attori comici Dan Aykroyd e John Belushi fondano la band musicale  "The Blues Brothers", che esordisce per il Saturday Night, nella puntata del 22 aprile 1978.

domenica 12 marzo 2017

12 marzo 1977

"Il movimento aveva raggiunto un punto di non ritorno: un corteo enorme di centomila studenti attraversava la città fra slogan e urla di guerra, incendiando le auto rapinando negozi, devastando le sedi dei partiti e delle multinazionali. Alcune armerie lungo il percorso del corteo vengono aperte e saccheggiate, decine di pistole e fucili distribuiti ai manifestanti. Il ministero di grazia e giustizia e la sede della Democrazia cristiana a piazza del Gesù vengono assaltati con lanci di molotov e colpi di arma da fuoco. Polizia e Carabinieri indossano giubbotti antiproiettile e sono pronti ad usare le armi. Quella giornata segnò la fine del movimento, non c'era più spazio per le mezze misure: o con il partito armato o con lo Stato." 

 (E' un post di Fabio D'Alfonso apparso su Facebook ... e copiato di di sana pianta perchè lo trovo ineccepibile)