mercoledì 28 maggio 2008

Brani preferiti

Anni '70 naturalmente...

1) The Beatles – Get Back (1970)
2) Crosby, Stills, Nash and Young – Ohio (1971)
3) The Who – Baba O’Riley (1971)
4) Genesis - Firth of Fifth (1973)
5) The Rolling Stone – Angie (1973)
6) Deep Purple - Smoke On The Water (Live, 1973)
7) Area - Gioia e Rivoluzione (1974)
8) Bob Dylan & Joan Baez - Blowin' In The Wind (1976)
9) Premiata Forneria Marconi – Celebration (1976)
10) Patti Smith – Because The Night (1978)

Questa classifica mi è costata una fatica mostruosa. Ho lasciato fuori, con mio grande dolore, almeno una ventina di pezzi altrettanto belli e significativi.

domenica 25 maggio 2008

Alabama (1972)

Inno antirazzista
Negli anni Settanta in Italia quando si parlava di razzismo, discriminazioni razziali, lotte per i diritti civili, si pensava subito a quello che accadeva, oltre oceano, negli Stati Uniti. La televisione, da almeno un decennio, ci aveva fatto vedere, rigorosamente in bianco e nero, le immagini delle marce pacifiste guidate da Martin Luther King, i raid razzisti del Ku Klux Klan (KKK) e poi le rivolte dei ghetti neri. Con il gusto tutto estremista dei giovani, allora c’era chi guardava con più simpatia a leader come Malcom X, alle Black Panthers, alla storia dei fratelli Soledad. Io intanto, ignaro, ascoltavo canzoni come Alabama, dal 33 giri Harvest, senza neppure sapere che Neil Young, era stato minacciato di morte per avere con quel brano denunciato il razzismo di quello stato. Come era lontana a quel tempo l’America!

domenica 18 maggio 2008

Crosby, Stills, Nash, and Young - Ohio (1971)


E' stata una delle colonne sonore della mia giovinezza. La canzone è stata scritta da Neil Young in memoria dell'eccidio compiuto nel campus della Kent State University (Ohio), il 4 maggio 1970, quando la polizia sparò su una manifestazione di studenti pacifisti uccidendone quattro.

venerdì 16 maggio 2008

La strage di Piazza della Loggia

Il 28 maggio di 34 anni fa
E' una notizia di questi giorni: sei rinviati a giudizio per la strage di piazza della Loggia a Brescia, il 28 maggio 1974. Una bomba, nascosta in un cestino, esplode mentre è in corso una manifestazione contro il terrorismo organizzata dai sindacati e da un comitato antifascista. Otto persone perdono la vita e altre 94 rimangono ferite. Il processo inizierà il prossimo 25 novembre. Certamente non è facile nel nostro paese chiudere con la stagione degli anni di piombo, parlare di pacificazione, se dopo 34 anni ci sono ancora vittime del terrorismo che aspettano giustizia dallo Stato.

domenica 11 maggio 2008

Inchiesta sul «caso Moro»


Tutti gli atti on line
Oltre 100 faldoni di documenti, corrispondenti a circa 62 mila pagine, della "Commissione stragi - filone Moro" sono ora consultabili su Internet grazie al progetto "Commissioni d'inchiesta on-line" curato dall'Archivio storico del Senato della Repubblica.

lunedì 5 maggio 2008

Il viaggio, la fuga da un mondo grigio...

La tua prima luna

Questa è la tua prima luna che vedi fuori di casa
sapendo di non tornare.
Oggi sei uscito e ti sei domandato
ma dove sto andando e che cosa farò.
Sei finito in un prato, mangiando una mela
comprata passando dal centro,
dove i tuoi amici parlavano di donne e di moto
e tu ti fumavi
la gioia di esser riuscito a fuggire di casa
portandoti dietro soltanto
la voglia di non tornar.
Ah ah ah
Hai pochi soldi sai bene domani
nessuno ti aiuta
se hai voglia di chiedere aiuto
vai in quella prigione
dove ti hanno insegnato ad amare
poche persone alla volta
e non vuoi ritornare, vuoi amare più gente,
vuoi vivere in mezzo alla gente.
E mentre dormi su un prato, sentendo un po' freddo
tu vedi passare una macchina
verde della polizia,
non ti vedono neanche,
capisci di colpo che il loro discorso
è diverso dal tuo.

Claudio Rocchi, Viaggio, Ariston 1972

giovedì 1 maggio 2008

Moda autunno inverno

Stile reduce
Considerato l'esito delle ultime elezioni non sono proprio sicuro che l'eskimo sia il capo di abbigliamento più adatto per la prossima stagione invernale. Ultimamente stampa e televisioni non ci hanno risparmiato interviste e storie su quei giovani di destra degli anni Settanta che oggi ricoprono importanti cariche istituzionali. Piccolo particolare, non insignificante, quei ragazzi non portavano l'eskimo, che era invece preferito da quelli di sinistra.